Verbleib im Visa Waiver Program: Vereinbarungen mit den USA unterzeichnet

Comunicati, DFGP, 13.12.2012

Berna. A Washington D.C. la Svizzera e gli Stati Uniti hanno sottoscritto l’accordo sullo scambio di dati dattiloscopici e del DNA finalizzato a combattere le forme gravi di criminalità (PCSC) e il Memorandum of Understanding sullo scambio di dati concernenti noti e presunti terroristi (HSPD-6). La conclusione dei due accordi permette alla Svizzera di rimanere nel Visa Waiver Program (VWP) degli USA, consentendo il tal modo ai cittadini svizzeri di viaggiare negli Stati Uniti senza visto per una durata massima di 90 giorni.

L’accordo PCSC è stato firmato dal direttore dell’Ufficio federale di polizia, Jean-Luc Vez, e dall’Assistant Secretary of International Affairs del Department of Homeland Security, Alan D. Bersin. Esso prevede lo scambio automatizzato di dati dattiloscopici e del DNA finalizzato a combattere le forme gravi di criminalità per le quali è comminata una pena detentiva superiore ai tre anni. Lo scambio avviene in due fasi: tramite una ricerca viene accertato innanzitutto se nelle banche dati dell’altro Stato è registrato il profilo in questione (procedura «Hit / No Hit»). Soltanto in caso di riscontro positivo si passa alla fase successiva, che consiste nello scambio di dati personali e di altre informazioni collegate al caso.

L’obiettivo del Memorandum of Understanding HSPD-6 è di ottimizzare la cooperazione nell’ambito della lotta al terrorismo in virtù delle basi giuridiche esistenti. La dichiarazione d’intenti comune è stata sottoscritta dal Direttore dell’Ufficio federale di polizia e dal direttore del Federal Bureau of Investigation (FBI), Robert Muller.

La conclusione di entrambi gli accordi era il presupposto perché la Svizzera rimanesse nel Visa Waiver Program degli USA, al quale la Confederazione partecipa dal 1986. La Svizzera e gli Stati Uniti hanno inoltre colto l’occasione per procedere a un generale scambio di opinioni in materia di cooperazione di polizia.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 13.12.2012

Contatto

Contatto / informazioni

Comunicazione e media fedpol
T
+41 58 463 13 10
Contatto