Dati e sicurezza dei dati

Un simbolo in basso a destra della copertina indica che il passaporto 10 è un passaporto elettronico conforme alle norme internazionali. Il microchip, che nel nuovo passaporto 10 è inserito nella copertina, dopo l’allestimento del passaporto non può essere né modificato né copiato ("clonato") senza che un tale tentativo venga scoperto in occasione di un controllo del passaporto. I dati registrati nel passaporto 10 sono tutelati da una procedura d’accesso protetta e da una chiave elettronica.

Anche la trasmissione dei dati dal microchip all’apparecchio di lettura è protetta e avviene in forma cifrata. Non è nemmeno possibile localizzare o sorvegliare persone tramite il loro passaporto. Le impronte digitali sono protette in modo speciale mediante una nuova procedura. Per poterle leggere, gli altri Paesi dovranno disporre di un’autorizzazione della Svizzera. Il dipartimento concederà tali autorizzazioni soltanto ai Paesi che applicano un livello di protezione dei dati paragonabile a quello svizzero e potrà conferirle anche ad altri servizi tenuti, per ragioni di interesse pubblico, a verificare l’identità delle persone (p. es. le compagnie aeree). Se i requisiti svizzeri in materia di protezione dei dati non sono rispettati, l’autorizzazione di lettura è revocata. Nel complesso, il nuovo passaporto 10 renderà molto più difficile l’uso di un passaporto rubato o smarrito.

Rappresentazione della protezione dall’accesso

Rappresentazione della protezione dalla lettura non autorizzata dei dati

Rappresentazione dell’Extended Access Control

Simbolo internazionale dei passaporti biometrici

Simbolo internazionale dei passaporti biometrici

Link

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 25.10.2017